Ultima modifica: 11 marzo 2018

RAV e PIANO DI MIGLIORAMENTO

Nell’ambito delle funzioni di Coordinamento del SISTEMA NAZIONALE DI VALUTAZIONE, l’INVALSI è chiamato a predisporre un rapporto sul sistema scolastico italiano volto anche a consentire una comparazione su base internazionale, al fine di individuare le aree critiche del sistema educativo del nostro paese sulla base di espliciti indicatori di efficienza e di efficacia.
A questo scopo il Ministero ha previsto una progressiva introduzione nelle istituzioni scolastiche del procedimento di valutazione intervenendo con specifiche indicazioni normative (DPR 80/2013, Direttiva 11 del 18/9/2014, Circolare 47/2014).

Il procedimento di valutazione

calendario-SNV

 

Con il DPR 28 marzo 2013, n. 80 è stato emanato il regolamento sul Sistema Nazionale di Valutazione (SNV) in materia di istruzione e formazione.
In vista dell’avvio del Sistema Nazionale di Valutazione è stato istituito presso la Direzione generale degli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione un nucleo di start up dal carattere interistituzionale (MIUR, INVALSI, INDIRE, Dirigenti tecnici ed Esperti del mondo della scuola) in cui vengono fatte tutte le scelte di carattere strategico per la messa a regime del sistema.
Il sistema nazionale di valutazione sarà attivato per tappe successive nel prossimo triennio secondo la seguente successione temporale:

1. AUTOVALUTAZIONE
Le istituzioni scolastiche (statali e paritarie) sono chiamate a sviluppare – nel corrente anno scolastico – un’attività di analisi e di valutazione interna partendo da dati ed informazioni secondo il percorso delineato dal Rapporto di autovalutazione (RAV).
Il RAV è da elaborare, entro il primo semestre 2015, esclusivamente on line attraverso una piattaforma operativa unitaria.

2. VALUTAZIONE ESTERNA
Nel corso del prossimo anno scolastico è prevista l’attivazione della fase di valutazione esterna attraverso le visite alle scuole dei nuclei. Saranno coinvolte circa 800 istituzioni scolastiche, secondo quanto previsto dalla Direttiva 11/2014. Quest’ultime in parte (3%) saranno scelte casualmente, in parte (7%) saranno individuate sulla base di specifici indicatori di efficienza e di efficacia.

3. AZIONI DI MIGLIORAMENTO – AGGIORNAMENTO RAV
A partire dal prossimo anno scolastico, in coerenza con quanto previsto nel RAV, tutte le scuole pianificano e avviano le azioni di miglioramento, avvalendosi eventualmente del supporto dell’INDIRE o di altri soggetti pubblici e privati (università, enti di ricerca, associazioni professionali e culturali).
Un primo aggiornamento del RAV, finalizzato alla verifica dello stato di avanzamento del processo e ad un’eventuale ritaratura degli obiettivi, è previsto per il mese di luglio 2016.

4. Valutazione esterna – Azioni di miglioramento – Azioni di rendicontazione sociale
Nel terzo anno di messa a regime del procedimento di valutazione in cui proseguono l’autovalutazione, la valutazione esterna e le iniziative di miglioramento, le scuole promuovono, in chiave dinamica, anche a seguito della pubblicazione di un primo rapporto di rendicontazione, iniziative informative pubbliche ai fini della rendicontazione sociale, ultima fase del procedimento.

Il nostro Istituto ha costituito al proprio interno l’unità di valutazione iniziando il percorso di elaborazione del RAV (Rapporto di autovalutazione).
Pubblichiamo il RAV del nostro Istituto.

Rav-LTIC85200D-anno_scolastico_2014_2015

Rav-LTIC85200D-anno-scolastico-2016_2017.pdf

Piano Di Miglioramento

 

 

Rapporto di valutazione

Scheda Piano di Miglioramento compilata

I nuovi modelli nazionali di certificazione delle competenze nel I ciclo d’istruzione.MIUR con CM 3 del 13 febbraio 2015




Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi